Ott 18 2016

Emulatore MAME 0.178 Su Ubuntu 16.04

Category: Linux,Ubuntuadmin @ 16:58

Il Mame è il miglior emulatore al momento reperibile su internet. Può emulare oltre 3000 giochi da bar,  emula giochi recentissimi da bar, oltre a tutti i classici europei americani e asiatici.

Vediamo ora come installarlo su ubuntu 16.04  la versione di mame 0.178 ultima disponibile al momento che scrivo, apriamo il terminale e digitiamo:

sudo add-apt-repository ppa:c.falco/mame
sudo apt update
sudo apt install mame

Ora che abbiamo installato mame apriamo il terminale e digitiamo:

sudo gedit /etc/mame/mame.ini

Impostiamo multithreading a   1
video a opengl
window  a 0
salviamo e siamo pronti a giocare,le roms vanno posizionate sotto /home/.mame/roms.

Home SdlMame


Ott 18 2016

Installare ISO SYSTEMBACK su PC UEFI e disco in Gpt

Category: Linux,Ubuntuadmin @ 16:49

PREMESSE:
– Funziona anche con Windows10 installato da zero su macchina con UEFI attivato dove crea il disco in GPT e le partizioni di “Recovery” ed “Uefi”
– Funziona anche se la ISO systemback è creata da disco MBR
– Funziona anche se la ISO systemback è creata con il sistema instalalto su PC SENZA UEFI (in questo caso vedere punto 1 nella guida)
Per scaricare la guida cliccare in basso sul tasto Download.

Ringrazio l’utente cyberbob del Forum Majorana per aver realizzato e condiviso questa guida.

Download


Ott 18 2016

Ubuntu 16.04: Guida Post Installazione

Category: Linux,Ubuntuadmin @ 16:27

1. Installare la lingua Italiana

Ubuntu 16.04 Xenial Xerus LTS viene rilasciata solo parzialmente in Italiano per motivi di spazio dato che altrimenti il cd/dvd d’installazione richiederebbe molti mb in più per contenere tutte le lingue.
Al primo avvio di Ubuntu 16.04 dovrebbe dovrebbe avviarsi una finestra di dialogo nella quale possiamo avviare il completamento dell’installazione della lingua italiana, se l’abbiamo chiusa oppure non si è avviata basta avviare Ubuntu Control Center e clicchiamo in Supporto Lingue ci basterà confermare ed aspettare il termine dell’installazione della lingua Italiana. Al termine dell’installazione basta riavviare o terminare la sessione ed avremo Ubuntu 16.04 completamente in italiano.
In alternativa possiamo installare la lingua italiana in Ubuntu direttamente da terminale digitando:

sudo apt install language-pack-it language-pack-it-base language-pack-gnome-it language-pack-gnome-it-base firefox-locale-it

e riavviamo

2. Tweak Unity

Unity Tweak Tool è uno strumento molto semplice da utilizzare per la personalizzazione della shell di Ubuntu; si tratta di un’applicazione che funge da gestore per la configurazione di Unity
Per installare la nostra applicazione su Ubuntu 16.04, apriamo il terminale e digitiamo:

sudo apt install unity-tweak-tool

3. Installare i codec audio e video in Ubuntu 16.04 Xenial Xerus

Per installare i principali codec audio e video, Font Microsoft ecc in Ubuntu 16.04 Xenial Xerus utilizzeremo il pacchetto ubuntu-restricted-extras basta avviare il terminale e digitare:

sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras libavcodec-extra

Durante l’installazione ci verrà chiesto di confermare la licenza per scaricare i font Microsoft: per farlo premiamo il tasto TAB fino a selezionare SI o YES, quindi premiamo invio per confermare.

4.  Installare Adobe Flash Player e Java in Ubuntu 16.04 Xenial Xerus

Anche se non più supportato, Flash Player è un plugin il quale ci permette di visualizzare molti siti web che adottano questa tecnologia. (ricordo che Flash Player è già incluso nel pacchetto ubuntu-restricted-extras).
Per installarlo basta digitare da terminale:

sudo apt-get install flashplugin-installer

Per installare Java su Ubuntu 16.04 possiamo installare OpenJDK, la versione libera presente nei repository ufficiali di Ubuntu, per farlo digitiamo da terminale:

sudo apt-get install openjdk-8-jre

E confermiamo.

In alternativa possiamo comunque installare Oracle Java JDK/JRE 8 per farlo basta digitare da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/java
sudo apt update
sudo apt install oracle-java8-installer

durante l’installazione dovremo confermare la licenza Oracle per farlo premiamo il tasto TAB fino a selezionare SI o YES, quindi premiamo invio per confermare.

5. Abilitare la riproduzione DVD

Si raccomanda di installare questo pacchetto dalla riga di comando, in quanto è un programma di installazione che scarica e installa automaticamente libdvdcss2, e si consiglia di vedere se qualcosa va storto. Per installarlo, avviare il terminale e digitare:

sudo apt install libdvd-pkg

6. Telegram

Telegram Desktop è un client multi-piattaforma che ci consente di operare nel servizio di messaggistica istantanea dal nostro pc, il software supporta le notifiche di sistema, l’invio e ricezione di allegati, la possibilità di inserire e gestire i contatti, adesivi / stickers ecc.
Per Ubuntu e derivate è possibile installare e mantenere aggiornato Telegram Desktop grazie ai PPA dedicati digitando da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:atareao/telegram
sudo apt update
sudo apt install telegram

Una volta installato basta avviare Telegram Desktop da menu.

7. Synaptic – Gdebi GTK

GNOME Software (che si chiama “Ubuntu Software” nella versione finale di Ubuntu 16.04) è bello, ma non visualizza gli strumenti da riga di comando. E questo va bene se si conosce il nome del programma che si desidera installare, perché si può semplicemente aprire un terminale e digitare “sudo apt install nome-app”, ma se non si conosce l’esatto nome dell’applicazione, si risolve il problema installando synaptic da terminale che installeremo per nostra comodità insieme a Gdebi.

sudo apt install synaptic gdebi

Per aprire un deb con GDebi, fare clic con il destro e selezionare Apri con> GDebi Package Installer.

Per aprire / installare i file deb con GDebi GTK come impostazione predefinita, fare clic con il destro su un file .deb, selezionare Proprietà e su “Apri con” selezionare “GDebi Package Installer” e fare clic sul pulsante “Imposta come predefinito”

8. (Sviluppatori) Installare Ubuntu Make

Ubuntu Make è uno strumento a riga di comando ufficiale di Ubuntu creato per gli sviluppatori, per rendere più facile a installare la versione più recente di diversi IDE, come IntelliJ IDEA, Eclipse, Android Studio, ecc, così come altri strumenti di sviluppo.

Anche Ubuntu Make è disponibile nei repository ufficiali, si consiglia di utilizzare il suo PPA in modo da avere sempre l’ultima versione. Per aggiungere il PPA e installare Ubuntu Make, utilizzare i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:ubuntu-desktop/ubuntu-make
sudo apt update
sudo apt install ubuntu-make

9. Y PPA Manager

Quando si aggiorna ad una nuova versione di Ubuntu, tutti i PPA sono disabilitati.PPA Manager è dotato di una funzione, chiamata “Re-enable working PPAs after Ubuntu upgrade”, che riabilita tutti quei PPA disabilitati, ma solo se il PPA supporta la versione corrente di Ubuntu.
Per coloro che aggiornano o vogliono migrare i PPA, PPA Manager offre un’altra caratteristica, chiamata “Update release name in working PPAs”, che consente di sostituire la versione di Ubuntu utilizzato nel file PPA.list con la versione corrente di Ubuntu, ma solo se il PPA supporta la versione corrente di Ubuntu.

Puoi utilizzare questo insieme ad altre caratteristiche, come la ricerca di pacchetti in Launchpad PPA, è necessario PPA Manager, che è possibile installare utilizzando i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/y-ppa-manager
sudo apt update
sudo apt install y-ppa-manager

Home Y PPA Manager

 


Ott 18 2016

Ubuntu 14.04: Guida Post Installazione

Category: Linux,Ubuntuadmin @ 14:49

Ecco la tanto amata guida post installazione dedicata ad Ubuntu 14.04 Trusty che ci consentirà di completare l’installazione installando codec, lingue, applicazioni e molto altro ancora.

1. Installare la lingua Italiana

Ubuntu 14.04 Trusty LTS viene rilasciata solo parzialmente in Italiano per motivi di spazio dato che altrimenti il cd/dvd d’installazione richiederebbe molti mb in più per contenere tutte le lingue.
Al primo avvio di Ubuntu 14.04 dovrebbe dovrebbe avviarsi una finestra di dialogo nella quale possiamo avviare il completamento dell’installazione della lingua italiana, se l’abbiamo chiusa oppure non si è avviata basta avviare Ubuntu Control Center e clicchiamo in Supporto Lingue ci basterà confermare ed aspettare il termine dell’installazione della lingua Italiana. Al termine dell’installazione basta riavviare o terminare la sessione ed avremo Ubuntu 14.04 completamente in italiano.
In alternativa possiamo installare la lingua italiana in Ubuntu direttamente da terminale digitando:

sudo apt-get install language-pack-it language-pack-gnome-it

e riavviamo

2. Driver

Ubuntu 14.04, per motivi di licenza, viene rilasciato con solo i driver open source. E’ possibile installare i driver proprietari per le schede grafiche Nvidia e AMD direttamente da Ubuntu, basta accedere ad Ubuntu Control Center poi in Sorgenti Software da li accedere alla sezione Driver Aggiuntivi, se sono disponibili per il nostro sistema driver proprietari da li potremo installarli con molta facilità.
Per le schede grafiche è consigliato installare la versione indicata come Raccomandato, se (come nel mio caso) non è disponibile nessun driver basta chiudere la finestra.
Ricordo che i driver Intel sono già inclusi di default in Ubuntu 14.04 Trusty dato che sono open source.

3. Come Aggiornare Ubuntu 14.04 Trusty

Canonical rilascia costantemente aggiornamenti di mantenimento e sicurezza è quindi consigliato a tutti mantenere aggiornata la nuova distribuzione. Per farlo basta accedere ad Aggiornamenti Software accessibile dal Dash oppure basta semplicemente avviare il terminale e digitare:

sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

oppure

sudo apt-get dist-upgrade

E confermiamo.

4. Installare i codec audio e video in Ubuntu 14.04 Trusty

Per installare i principali codec audio e video, Font Microsoft ecc in Ubuntu 14.04 Trusty utilizzeremo il pacchetto ubuntu-restricted-extras basta avviare il terminale e digitare:

sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras

Durante l’installazione ci verrà chiesto di confermare la licenza per scaricare i font Microsoft: per farlo premiamo il tasto TAB fino a selezionare SI o YES, quindi premiamo invio per confermare.

5. Installare Adobe Flash Player e Java in Ubuntu 14.04 Trusty

Anche se non più supportato, Flash Player è un plugin il quale ci permette di visualizzare molti siti web che adottano questa tecnologia. (ricordo che Flash Player è già incluso nel pacchetto ubuntu-restricted-extras).
Per installarlo basta digitare da terminale:

sudo apt-get install flashplugin-installer

Per installare Java su Ubuntu 14.04 possiamo installare OpenJDK, la versione libera presente nei repository ufficiali di Ubuntu, per farlo digitiamo da terminale:

sudo apt-get install openjdk-7-jre

E confermiamo.

In alternativa possiamo comunque installare Oracle Java JDK/JRE 8 per farlo basta digitare da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/java
sudo apt-get update
sudo apt-get install oracle-java8-installer

durante l’installazione dovremo confermare la licenza Oracle per farlo premiamo il tasto TAB fino a selezionare SI o YES, quindi premiamo invio per confermare.

6. Privacy – disattivare la funzione “altri suggerimenti” nel Lens Home

Disattivare la funzione “altri suggerimenti” nel Lens Home

In Ubuntu 14.04 Trusty troviamo di default Unity Smart Scope grazie al quale potremo avere nel Lens Home (il primo che si avvia) dei suggerimenti correlando con i portali online le nostre ricerche. E’ possibile disattivare questa funzionalità:

1) Avviare Ubuntu Software Center e nel campo ricerca digitare: unity tweak tool e cliccare su installa
2)Avviare unity tweak tool, cliccare nel campo ricerca e disabilitare le seguenti voci: Eseguire ricerche online e Mostrare “altri suggerimenti”

7. Ripristinare Unity e Compiz come da default

Per svariati motivi può capitare che il nostro ambiente desktop non funzioni più correttamente, con pochi comandi possiamo ripristinare l’ambiente desktop come appena installato digitando:

sudo apt-get install dconf-tools
dconf reset -f /org/compiz/
setsid unity
unity --reset-icons

e riavviamo.

8. Attivare il NumLock in LightDM:

LightDM è il display manager di Ubuntu 14.04 che ci consente di accedere a varia ambienti desktop o passare da un’utente all’altro. Di default LightDM non attiva il NumLock cosi che dovremo attivarlo ogni volta che dovremo inserire la password.
E’ possibile attivare automaticamente il NumLock in LightDM con molta facilità digitando da terminale:

sudo apt-get install numlockx
sudo gedit  /usr/share/lightdm/lightdm.conf.d/50-unity-greeter.conf

e aggiungiamo

greeter-setup-script=/usr/bin/numlockx on

e salviamo.

9. Disattivare la segnalazione d’errori

Nelle ultime release Canonical ha introdotto un nuovo sistema di notifica degli errori di sistema, questo facilita notevolmente la segnalazione a sviluppatori di eventuali bug ecc anche se molto spesso il messaggio d’errore appare anche senza un vero e proprio errore di sistema. La finestra di segnalazione errori del sistema può darci fastidio, possiamo comunque disattivarla con molta facilità digitando da terminale:

sudo gedit /etc/default/apport

e cambiamo enabled da “1” a “0” come da immagine sotto e salviamo il file.

Fonte:   Linux Freedom For Live


SiteLock